Blitz quotidiano
powered by aruba

Miliardario russo compra yacht gigante e…rimane intrappolato nel Mar Baltico

MOSCA – Comprare uno yacht a vela gigantesco e pagarlo 400 milioni di euro, salvo poi non poterlo usare perché non riesce a uscire dal Mar Baltico. Questa la beffa per un miliardario russo che ha pensato di comprare l’imbarcazione, un lussuoso yacht a vela lungo 150 metri e con l’albero maestro alto come un palazzo di 30 piani, per poi doverlo relegare al Mar Baltico, vasto appena 400mila chilometri quadrati, perché impossibile portarlo nell’oceano senza smontarlo pezzo per pezzo.

Il Messaggero scrive che Andrey Melnichenko, miliardario russo, ha comprato per oltre 400 milioni di euro il suo Yacht Am non pensando però ad una cosa fondamentale come il passaggio da uno dei tre accessi del Mar Baltico all’oceano e così ora dovrà subire l’imbarazzo di dover smontare il suo “giocattolo” per poterlo finalmente vedere navigare in mare aperto:

“L’imbarcazione costata quasi 400 milioni di euro, lunga 150 metri e con l’albero maestro alto come il Big Ben o come un palazzo di 30 piani (è alto oltre 90 metri e vi è stata ricavata una stanza) non sembra infatti in grado di uscire dal Mar Baltico da uno dei suoi tre accessi: o il tratto di mare non è abbastanza profondo (il canale marino Drodgen) oppure i viadotti non sono abbastanza alti (Oresund Bridge e Great Belt).

Smontare gli alberi di Yacth Am che ha 8 ponti e che pesca oltre 10 metri non è così agevole e consigliabile, hanno detto i costruttori tedeschi che hanno realizzato il gigante disegnato da Philippe Starck: non è tanto una questione di soldi che, come si è capito, non mancano (il magnate dei metalli e dell’energia ha un patrimonio personale di 10 miliardi), ma di figura davanti agli altri nababbi non solo russi che si sfidano a chi ha la barca più grande e non certo solo per navigare nel Mar Baltico”.

Immagine 1 di 1
  • Miliardario russo compra yacht gigante e...rimane intrappolato nel Mar Baltico
Immagine 1 di 1

PER SAPERNE DI PIU'