Blitz quotidiano
powered by aruba

Mistero delle 500 mucche scomparse all’improvviso

WELLINGTON – Il mistero delle 500 mucche scomparse. A denunciare l’ingente furto è stata Pennie Saunders, proprietaria di una grande fattoria a Canterbury, in Nuova Zelanda, che ha lanciato l’allarme lo scorso 25 agosto, anche se il furto risale a tempo prima.

Saunders, infatti, ammette di non sapere quando esattamente le sono state portate via le 500 mucche da latte, che valgono circa 650mila euro. Un vero e proprio patrimonio, tanto che sul furto indaga anche la polizia, che ha lanciato un avviso con tanto di numero di telefono per chiunque avesse informazioni utili sugli animali.

Come ha chiarito la proprietaria del bestiame, “si tratta di una sparizione importante, immensa, nulla su cui scherzare. Non chiediamo compassione, ma un aiuto per ritrovare le mucche”. La donna ha anche spiegato che già altre fattorie della stessa zona hanno subito furti di bestiame. “Ma mai avevo sentito di un furto così grosso”.

E ai tanti che su Facebook, dove lei stessa ha postato l’avviso, le chiedevano come avesse fatto a non accorgersi prima della mancanza dei 500 animali, la donna ha risposto spiegando che in questo periodo dell’anno ci sono molti spostamenti del bestiame, che viene diviso in diversi gruppi, con mucche portate in altre proprietà. Così la spaventosa assenza è emersa solo pochi giorni fa. E chissà nel frattempo dove sono sparite tutte quelle bestie.

 


PER SAPERNE DI PIU'