Cronaca Mondo

Muhammed Ali, il figlio: “Mio padre? Come se non esistesse”

Muhammed Ali, il figlio: "Mio padre? Come se non esistesse"

Muhammed Ali, il figlio: “Mio padre? Come se non esistesse”

CHICAGO – Muhammad Ali, parla il figlio, Muhammad Ali junior. “Mio padre? Come se non fosse esistito”. Lo sfogo del figlio del celebre boxeur morto sabato 4 giugno, ripreso dal MailOnline, arriva dal ghetto in cui Mohammed Ali jr vive.

Il campione per due anni non ha visto né parlato con il figlio, che vive da ormai più di dieci anni in povertà a Chicago insieme alla moglie, Shaakira, e ai loro due figli, Ameera e Shakera, di 8 e 7 anni, tirando a campare grazie alla beneficenza nel malfamato quartiere di South Side.

Nella sua ultima intervista prima che il padre morisse, due mesi fa, ammise di non essere interessato alle sorti del famoso genitore.

Negli ultimi dieci anni Ali jr, 43 anni, ha vissuto solo grazie alle proprie forze e all’aiuto di qualche associazione caritatevole. Era in contatto con la sorella, ma non ha mai parlato con lei del padre. Junior, figlio della prima moglie di Ali, Khalilah, aveva raccontato:

“Sto cercando di vivere la mia vita, di essere una brava persona. Ho incontrato mio padre per il suo settantaduesimo compleanno e per il suo settantreesimo compleanno, ho cantato Happy Birthday con lui ma lui ormai non poteva rispondermi per il Parkinson. Ma adesso non ho più legami con la mia famiglia. Ho attraversato momenti difficili nella mia vita, sono arrivato al punto in cui non mi importa più molto degli altri. Sono più legato a mio nonno che a mio padre. Anche lui ha il Parkinson. Io gli sto vicino e cerco di aiutarlo. Ma nessuno aiuta me, e così devo cavarmela da solo”.

To Top