Blitz quotidiano
powered by aruba

Multe divieto sosta: un solo agente a Ny fa 19 mila nel 2015

Multe per divieto di sosta: sono state 19 mila le multe che il poliziotto più efficiente di New York ha distribuito in un anno, il 2015. Una ogni 9 minuti e 45 secondi, 76 ogni giorno che ha lavorato.

NEW YORK – Multe per divieto di sosta: sono state 19 mila le multe che il poliziotto più efficiente di New York ha distribuito in un anno, il 2015. Una ogni 9 minuti e 45 secondi, 76 ogni giorno che ha lavorato. Giustamente lo hanno nominato il top degli agenti del traffico e anche “tsunami” di Brooklin Sud: è Arnous Morin, 53 anni, un addetto al trafficodi New York, zona Brooklin Sud. Un giornalista del New York Post lo ha scoperto controllando i registri della Polizia.

Morin, che ha battuto di 4 mila multe il secondo classificato, ha uno stipendio base di 36 mila dollari (32 mila euro) lordi (ma le tasse in America sono meno che da noi), che con lo straordinario sono diventati quasi 64 mila  e ha prodotto per le casse del Municipio di New York 33 volte tanto, 1,2 milioni di dollari.

 

Morin è originario di Haiti, dove faceva in preside in una scuola cattolica. Riferisce Aaron Short sul New York Post il suo enunciato di fede, non avere rimorsi per la mancanza di pietà verso gli automobilisti:

“Mai, mai. Non è mai Ok violare la legge. La legge è dura, ma è la legge e non la si può violare per nessuna ragione”.

Morin si aggira per le strade assegnategli a bordo di una Toyota Prius della Polizia. Ben il 54 per cento delle multe è stata inflitta a automobili che non erano state spostate dal marciapiede durante le ore di pulizia delle strade. Comincia a lavorare alle 7 del mattino e batte le strade laterali:

“Le ho tutte in testa. Concedo 5 minuti per spostare l’auto, come vuole il regolamento, a volte anche qualche minuto di più. Bisogna essere gentili. Se l’automobilista è presente, prim bisogna chiedergli di spostare la macchina”.

Ma, commenta il giornale, quando i minuti scadono, la sua penna non conosce clemenza. Anche lui ha preso tre multe:

“La colpa principale è che non leggiamo i cartelli. Sono un agente del traffico nel sangue. Anche in vacanza con la mia auto personale vedo le infrazioni: auto davanti all’idrante, auto in doppia fila, auto in divieto di sosta”.

Il sindcato di Polizia lo loda:

“È un grande lavoratore, una persona integra e sincera. A volte lavora 12 ore al giorno, sei anche sette giorni alla settimana”.

Al sindacato aggiungono che si tratta di una eccezione.

 

Morin è nato nelle campagne di Haiti, si è laureato in ingegneria civile e ha iniziato a fare l’insegnante a 19 anni. Dopo i disordini di qualche anno fa che portarono al colpo di Stato con il presidente Jean-Bertrand Aristide, Morin si è trasferito, con moglie e 4 figli a Brooklin nel 2005. Ha provato a continuare a fare l’insegnante ma le leggi americane non gli hanno risconosciuto i suoi diplomi, così si è messo a fare il parcheggiatore. È seguita la domanda per diventare agente del traffico, esame superato nel 2009.

 

 

 

 

 


PER SAPERNE DI PIU'