Blitz quotidiano
powered by aruba

Narcos mozzano le mani a 7 persone in Messico perchè “ladruncoli”

CITTA’ DEL MESSICO – Sei uomini e una donna sono stati ritrovati dalla polizia, abbandonati sul ciglio di una strada rurale nello stato di Jalisco (al centro della costa pacifica messicana) con le mani mozzate a colpi di machete, come rappresaglia per essere presunti “rateros” (ladruncoli). Una delle sette vittime era già morta quando sono arrivate le ambulanze nei dintorni di Tlaquepaque: accanto al suo corpo è stato trovato un cartello scritto a mano in cui era stato scritto “Questo ci è successo per essere dei “rateros”.

Lo stesso termine è stata incisa sulla fronte e in altre parti del corpo dei sette – la cui identità non sono state rivelate, ma che hanno fra i 24 e i 44 anni – mentre il messaggio minatorio era firmato da un finora sconosciuto Gruppo di Elite Antiratti.

Secondo fonti della sicurezza citate dalla stampa locale, è probabile che si tratti di piccoli delinquenti sequestrati nei giorni scorsi in vari punti della zona urbana di Guadalajara, capitale dello stato di Jalisco e seconda città del Messico. Ma non è ancora chiaro se siano vittime di un regolamento di conti fra bande criminali o di un gruppo di “giustizieri”.


TAG: ,