Blitz quotidiano
powered by aruba

Nordcorea. Capo forze armate giustiziato per corruzione

La Corea del Nord ha giustiziato il capo delle forze armate Ri Yong-gil, riconosciuto colpevole di corruzione. Lo riferisce l'agenzia Yonhap, citando in forma anonima fonti vicine alle questioni intercoreane.

CINA, PECHINO – La Corea del Nord ha giustiziato il capo delle forze armate, Ri Yong-gil,  riconosciuto colpevole di corruzione. Lo riferisce l’agenzia Yonhap, citando in forma anonima fonti vicine alle questioni intercoreane.

Ri, al vertice della Korean People’s Army dal 2013, ha dovuto rispondere di pesanti addebiti tra cui “corruzione e ricerca di guadagno personale”. Secondo le fonti, giustiziato a febbraio, Ri sarebbe stato sostituito da Ri Myong-su, un ex ministro della Sicurezza.

Se confermata, la morte di sarebbe l’ultima di una lunga serie di epurazioni volute da leader Kim Jong-un per rafforzare il suo potere.