Cronaca Mondo

Norwegian, da novembre Roma-New York da 179 euro. E i sedili come sono?

Norwegian, da novembre Roma-New York da 179 euro. E i sedili come sono?

Norwegian, da novembre Roma-New York da 179 euro. E i sedili come sono?

ROMA – Da novembre sarà possibile viaggiare da Roma agli Stati Uniti, con un biglietto a partire da 179 euro per la sola andata: è la proposta aggressiva della Norwegian, che alza l’asticella della concorrenza sui voli a basso prezzo e lungo raggio.

L’annuncio dei primi voli low cost transatlantici da Roma da parte di Norwegian era atteso da tempo e segue l’avvio delle operazione da Londra, Parigi e Barcellona. La rotte saranno operate con Boeing 787-8 Dreamliner (291 posti), che rimarranno basati a Roma. E a vedere il Boeing 787 Dreamliner le dieci ore o più di volo passeranno comodamente. Ma trattandosi di una low cost non c’è la classe Business e, ovviamente, ogni tipo di servizio aggiuntivo si paga: dal bagaglio in stiva al cibo a bordo (70 euro in più).

La tratta per New York/Newark sarà inaugurata il 9 novembre e sarà operata quattro volte a settimana fino al febbraio del 2018, quando passerà a sei volte la settimana. Los Angeles comincerà invece il prossimo 11 novembre con un frequenza bisettimanale, che passerà a tre volte a febbraio con prezzo a partire da 199 euro. Poi sarà il turno di San Francisco: la tratta (costerà con Los Angeles) sarà aperta il 6 febbraio con un frequenza di due volte a settimana.

San raffaele

“Roma è una delle più importanti destinazioni turistiche del mondo e una delle favorite dagli americani, per noi è stata una scelta scontata”, ha commentato il Chief Commercial Officer di Norwegian Thomas Ramdahl. “Sia a terra che a bordo prevediamo la presenza di personale parlante italiano – sottolinea il manager – E come  da nostro business model non sono previste commissioni per le agenzie di viaggi”.

Ma la rivoluzione Norwegian non si ferma qui e rilancia con l’annuncio di ben 248 nuovi aerei ordinati tra Boeing e Airbus. “In prospettiva abbiamo la più grande commessa di nuovi aerei perché abbiamo studiato le tendenze e sappiamo di poter crescere bene”.

 

 

To Top