Cronaca Mondo

Orlando: uomo armato in aeroporto, era un ex marine che voleva uccidersi

Orlando: uomo armato in aeroporto, era un ex marine che voleva uccidersi

Orlando: uomo armato in aeroporto, era un ex marine che voleva uccidersi (foto Twitter)

ORLANDO – Tre ore di paura all’aeroporto di Orlando, in Florida, culminate con l’arresto di un uomo armato e un tweet rassicurante della polizia – “Tutti salvi” -, che ha fatto definitivamente rientrare l’emergenza, scattata nel delirio e nel dramma personale: Michael Wayne Pettigrew, ex Marine di 26 anni, avrebbe cercato il suicidio, tentando di farsi colpire a morte dagli agenti. Questa la ricostruzione delle forze dell’ordine, che hanno prima isolato e poi arrestato l’uomo, dopo una “trattativa”, riscontrando poi tra l’altro che l’arma in suo possesso era una replica.

L’uomo verrà sottoposto ad una perizia psichiatrica ma dovrà anche rispondere delle accuse di aggressione aggravata. Mentre le attività presso lo scalo di Orlando stanno tornando alla normalità dopo ore convulse, di caos e ansia, documentate tra l’altro passo dopo passo dalle immagini diffuse da testimoni attraverso social media. Al punto che le autorità avevano lanciato un appello al pubblico a non pubblicare informazioni non confermate. Eppure e’ proprio da uno dei quei video che sono emerse le prime informazioni chiave per leggere l’episodio: “Non andrai in prigione Michael, andrai in ospedale”, dice un poliziotto all’uomo braccato dalle autorità, già isolato – ‘contenuto’ come si dice in gergo -, stando al un video pubblicato su Twitter cui fa riferimento il giornale locale The Orlando Sentinel.

“La prego, non mi menta”, e’ la sua risposta disperata. Era stato un amico dell’uomo che, poco prima delle 19.30 ora locale, aveva chiamato la polizia avvertendo che un individuo si trovava all’aeroporto dicendo di voler morire. L’allarme e’ scattato immediato, le autorità sono accorse sul posto massicce ed e’ stata disposta la chiusura del terminal interessato e di tutte le strade di accesso allo scalo. Un dispositivo di sicurezza rimasto attivo fino all’arresto dell’uomo. Ma l’allarme poteva considerarsi almeno in parte rientrato giàdopo che la Polizia aveva informato via twitter che non vi era uno “sparatore attivo”, che l’uomo era stato non solo individuato ma anche isolato, che non era stato esploso alcun colpo e che era in corso una “trattativa” sebbene nessun arresto fosse stato effettuato. Poi la conferma, via Twitter: “Uomo armato arrestato. Tutti salvi”.

San raffaele
To Top