Blitz quotidiano
powered by aruba

Orso divora quattro persone: nel suo stomaco resti umani

TOKYO – Grosso orso ammazzato in un bosco giapponese nella zona di Kazuno, dove negli ultimi giorni erano sparite quattro persone, ritrovate dilaniate. E nel suo stomaco vengono trovati resti umani. 

L’animale, un esemplare maschio di orso bruno asiatico alto un metro e trenta centimetri, è stato abbattuto da un cacciatore proprio nella zona in cui alcuni giorni fa era scomparsa una donna che era andata a raccogliere piante commestibili.

Gli attacchi da parte degli orsi non sono insoliti nella zona montagnosa della Prefettura di Akita, spiega il Japan Times, ma quelli mortali sono rari: dal 1979 se ne contano soltanto otto, almeno fino all’anno scorso.

Lo scorso mese tre uomini, due di settant’anni e uno di sessanta, sono morti aggrediti da un orso mentre stavano coltivando il loro bamboo in tre diversi incidenti nella foresta vicino alla città di Kazuno. 

Il corpo di una quarta vittima, una donna di 74 anni, è stato scoperto venerdì scorso. Anche in quel caso sembra che la morte sia dovuta all’attacco di un orso. E proprio a dieci metri dal luogo del ritrovamento del corpo l’orso asiatico è stato ucciso. Nel suo corpo gli investigatori hanno trovato resti umani.

Secondo Takeshi Komatsu, veterinario del governo municipale di Kitaakita, dal momento che tutte le vittime si trovavano nella stessa zona limitata in cui è stato ucciso l’orso è probabile che siano state ammazzate tutte da lui. Commentando il fatto che tutte le vittime erano gravemente dilaniate, Komatsu ha detto: “L’orso deve aver capito, dopo aver assaggiato un pezzo di carne umana, che ci può mangiare”.

 

 


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'