Blitz quotidiano
powered by aruba

Oscar Pistorius, accusa: “Picchiò Reeva con mazza cricket”

PRETORIA – “Pistorius picchiò Reeva con una mazza da baseball”. E’ questa la nuova tesi sull’atleta paraolimpico accusato di aver ucciso la fidanzata dopo una furiosa lite il 14 febbraio del 2013. La teoria è stata pubblicata nel libro Oscar vs The Truth dagli esperti forensi Calvin e Thomas Mollett.

I due sostengono che la mazza da cricket rinvenuta sulla scena del non fu usata da Pistorius contro la porta del bagno, come lui ha sempre affermato, ma per picchiare Reeva Steenkamp, che prima avrebbe cercato di difendersi e poi si sarebbe rifugiata in bagno dove è stata raggiunta dai colpi di pistola sparati dal fidanzato.

A corroborare l’ipotesi dei due forensi ci sono le deposizioni, tra cui la testimonianza della donna che udì le grida di un alterco, i rapporti autoptici secondo cui alcune lesioni rinvenute sul corpo di Reeva sarebbero dovute agli impatti della mazza, le foto della scena del e la mazza il cui manico sarebbe anche ritorto per effetto di una colluttazione. La sentenza sul nuovo verdetto di omicidio volontario a carico di Pistorius è attesa per il mese prossimo.

Immagine 1 di 8
  • Oscar Pistorius, sentenza ribaltata: fu omicidio volontario
Immagine 1 di 8