Cronaca Mondo

Pakistan, avvocati in sciopero lanciano pietre contro la polizia FOTO

Pakistan, avvocati in sciopero lanciano pietre contro la polizia FOTO

Pakistan, avvocati in sciopero lanciano pietre contro la polizia FOTO

LAHORE – A Lahore, in Pakistan, lo sciopero degli avvocati del tribunale diventa violento e la polizia risponde con gas lacrimogeni e idranti. La protesta degli avvocati si è tenuta alla Corte Suprema di Lahore, dove era in corso il procedimento giudiziario contro il presidente dell’Ordine degli avvocati di Multan, Sher Zaman Qureshi.

Numerosi legali sono ricorsi alla violenza e hanno protestato quando la corte ha emesso un mandato d’arresto per Sher Zaman Qureshi e dato indicazioni per la sospensione delle licenze di Qureshi e Syed Qaiser Abbas Kazmi.

Qureshi, insieme ad alcuni avvocati, è accusato di essersi comportato male con il giudice Muhammad Qasim Khan a Multan nel corso di alcuni procedimenti giudiziari e di aver vandalizzato e saccheggiato i locali del tribunale, staccando la targhetta con il nome del giudice.

Durante la protesta, gli avvocati hanno iniziato a lanciare delle pietre alla polizia, hanno rimosso una porta di ferro all’interno del tribunale e hanno intonato degli slogan, ma sono stati ostacolati dalla polizia che per farli uscire ha utilizzato gas lacrimogeni e idranti e smesso solo quando c’è stata l’assicurazione di una protesta pacifica.

Secondo alcune fonti, scrive Dawn News, nel corso dello scontro sono rimaste ferite 10 persone, di cui sette erano avvocati. La protesta andrà avanti ma il portavoce del governo del Punjab, Malik Ahmed Khan, ha detto che le autorità provinciali “non permetteranno agli avvocati di tenere i giudici in ostaggio”.

To Top