Cronaca Mondo

Papa alla donna sfigurata: “Sei coraggiosa e bella”. E lei decide di non ricorrere più all’eutanasia

BOGOTA’ – Nel suo viaggio in Colombia, Papa Bergoglio ha incontrato anche Consuela Cordoba, una donna sfigurata con l’acido che aveva deciso di mettere fine alla propria vita con l’eutanasia. Ben 87 operazioni per tentare di salvarle quel volto che l’ex compagno, Dagoberto Esuncho, nel 2000 sfregiò irreparabilmente con l’acido. Dopo 17 anni tra interventi chirurgici e tubi nelle narici per la respirazione, Consuela Cordoba aveva deciso di ricorrere all’eutanasia, prevista per il 29 settembre, prenotata dopo la diagnosi di un’infezione cerebrale.

A pochi giorni dal quella data l’incontro con Papa Francesco. Consuela ha deciso di andarlo a vedere, magari di incontrarlo. E così è andata: il Papa rivolgendosi a lei ha detto che non avrebbe mai dato la benedizione per la scelta della donna anzi le ha anche sussurrato un complimento. Poche parole: “Sei bella e coraggiosa”. Due semplice vocali che l’hanno spinta a fare dietrofront: “Ora voglio vivere”, ha detto Consuelo al DailyMail. “Non lo farò più perché Dio sta per portare grandezza nella mia vita. Il medico prepari l’iniezione per qualcun altro”.

Papa alla donna sfigurata: "Sei coraggiosa e bella". E lei decide di non ricorrere più all'eutanasia

Papa alla donna sfigurata: “Sei coraggiosa e bella”. E lei decide di non ricorrere più all’eutanasia

To Top