Cronaca Mondo

Papa Francesco ai parroci: “Siate vicini ai giovani che convivono senza sposarsi”

ROMA – Papa Francesco ai parroci: “Siate vicini ai giovani che convivono senza sposarsi”. “Fatevi prossimi, con lo stile proprio del Vangelo, nell’incontro e nell’accoglienza di quei giovani che preferiscono convivere senza sposarsi”. Lo ha chiesto Papa Francesco ai parroci che hanno partecipato al corso di formazione sul nuovo processo matrimoniale, promosso dalla Sacra Rota. Quei giovani, ha spiegato il Pontefice, “sul piano spirituale e morale, sono tra i poveri e i piccoli, verso i quali la Chiesa, sulle orme del suo Maestro e Signore, vuole essere madre che non abbandona, ma che si avvicina e si prende cura. Anche queste persone sono amate dal cuore di Cristo. Abbiate verso di loro uno sguardo di tenerezza e di compassione”.

Ma il Papa invita i sacerdoti ad abbracciare ogni genere di unione.  “Unioni celebrate in Cristo, unioni di fatto, unioni civili, unioni fallite, famiglie e giovani felici e infelici. Di ogni persona e di ogni situazione voi siete chiamati a essere compagni di viaggio per testimoniare e sostenere”. Ai parroci Papa Francesco ha ricordato come essi siano i “primi interlocutori” sia dei giovani che desiderano formare una nuova famiglia, che dei coniugi “in crisi, con seri problemi di relazione”. La loro prima “premura”, è “testimoniare la grazia del sacramento del matrimonio e il bene primordiale della famiglia”, aiutando le coppie “a vivere nelle luci e nelle ombre”.

Ma sono anche chiamati a “sostenere quanti si sono resi conto del fatto che la loro unione non è un vero matrimonio sacramentale e vogliono uscire da questa situazione”. I parroci, è l’esortazione del Papa, siano visti non come “esperti di atti burocratici”, ma come “fratelli” “in ascolto e comprensione”.

To Top