Blitz quotidiano
powered by aruba

Papa Francesco incontrerà a Cuba Kirill, patriarca di Mosca

Papa Francesco e il patriarca di Mosca Kirill si vedranno il 12 a L'Avana. Un incontro storico tra le chiese cattolica e ortodossa. Poi il Papa proseguirà per il Messico

ROMA – Papa Francesco e il patriarca di Mosca Kyrill si incontreranno a Cuba il 12 febbraio, quando il Papa farà una tappa prima del viaggio in Messico. Lo annunciano congiuntamente Sante Sede e Patriarcato di Mosca, definendolo “storico incontro”.

I due si incontreranno all’aeroporto di Cuba e rilasceranno anche una dichiarazione comune. “La Santa Sede e il Patriarcato di Mosca – si legge nel comunicato congiunto, che è stato letto ai giornalisti da padre Federico Lombardi in sala stampa vaticana – hanno la gioia di annunciare che, per grazia di Dio, Sua Santità Papa Francesco e Sua Santità il Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Russia, si incontreranno il 12 febbraio p.v. Il loro incontro avrà luogo a Cuba, dove il Papa farà scalo prima del suo viaggio in Messico, e dove il Patriarca sarà in visita ufficiale. Esso comprenderà un colloquio personale presso l’aeroporto internazionale José Martí dell’Avana e si concluderà con la firma di una dichiarazione comune”.

Il patriarca di Mosca Kyrill voleva incontrare il pontefice fuori dall’Europa perché “proprio all’Europa è legata la dura storia delle divisioni e dei conflitti tra i cristiani”: lo ha detto il metropolita Ilarion, capo del dipartimento per le relazioni esterne della chiesa ortodossa russa.

“Questo incontro – prosegue la nota – dei Primati della Chiesa cattolica e della Chiesa ortodossa russa, preparato da lungo tempo, sarà il primo nella storia e segnerà una tappa importante nelle relazioni tra le due Chiese. La Santa Sede e il Patriarcato di Mosca auspicano che sia anche un segno di speranza per tutti gli uomini di buona volontà. Invitano tutti i cristiani a pregare con fervore affinché Dio benedica questo incontro, che possa produrre buoni frutti”.