Blitz quotidiano
powered by aruba

Paracadute non si apre: fidanzati morti in California

Il paracadute non si apre durante il base jumping: così Mary Katherine Connell il fidanzato Rami Kajala sono morti in California

LOS ANGELES – Si sono lanciati con il paracadute, che però non si è aperto. Sono morti così i due base jumper Mary Katherin Connell e il fidanzato Rami Kajala. La ragazza, 20 anni, si era lanciata per prima ma il paracadute non si è aperto. Il fidanzato, che era anche istruttore di base jumping, si è lanciato dopo di lei per recuperarla ma non è riuscito a salvarla. I due si sono schiantati al suolo dopo essere saltati dal Bixby Bridge, in California.

Il Gazzettino scrive che per i due fidanzati non c’è stato nulla da fare e che i corpi di entrambi sono stati ritrovati nella zona del Big Sur:

“Secondo la ricostruzione ufficiale, l’infermiera 20enne si è lanciata per prima, ma il paracadute non si è aperto. La giovane, tramortita da un volo di oltre 85 metri, è stata poi trasportata verso il Pacifico dalla corrente, il tutto sotto gli occhi del compagno finlandese Rami Kajala. Dopo le grida di aiuto della ragazza, l’istruttore si è lanciato nel vuoto nel tentativo di salvarla, ma i corpi senza dita di entrambi sono stati ritrovati nella zona del Big Sur.

Sul casco dell’uomo è stata trovata una GoPro che ha ripreso gli ultimi istanti di vita di entrambi, ma le immagini non sono state diffuse per volontà della famiglia Connell. Intanto su tutti i social network gli amici di Katie hanno voluto dedicare messaggi d’affetto e di cordoglio, postando immagini e ricordi della 20enne”.

(Foto Facebook)

Immagine 1 di 7
  • Paracadute non si apre: fidanzati morti in California
Immagine 1 di 7