Cronaca Mondo

Partorisce in bagno, poi candeggina in bocca neonato

Partorisce in bagno, poi candeggina in bocca neonato (foto Ansa)

Partorisce in bagno, poi candeggina in bocca neonato (foto Ansa)

LONDRA – Partorisce in bagno e versa candeggina nella bocca del neonato per ucciderlo e nascondere la gravidanza. Il neonato si è salvato, ma con gravi ferite al volto e alla bocca. E la sua giovane mamma, una 17enne musulmana di Londra, è stata arrestata.

“Anche se era affetta da un disturbo post traumatico – ha scritto nella relazione il dottor Philip Joseph, relazione letta durante la prima udienza del processo – non è emersa l’incapacità di intendere e volere. Tuttavia, dopo aver messo la candeggina nella bocca del suo bambino, la ragazza ha tentato poi di fargliela espellere. Poco dopo in bagno è entrata la zia e il bambino è stato portato d’urgenza in ospedale dove gli sono state riscontrate gravi ustioni alla bocca e a una parte del viso. Nonostante tutto, la giovane ha detto che non aveva alcuna intenzione di uccidere suo figlio. Era spaventata, in stato di choc: ho riscontrato un disturbo acuto da stress che mette in dubbio la volontà della ragazza di ammazzare il bambino”. Sulla base delle due valutazioni psicologiche, l’età e l’ambiente in cui la giovane viveva, il procuratore Edward Brown ha chiesto alla corte che l’accusa per l’imputata sia di crudeltà su un minore.

 

San raffaele

 

To Top