Cronaca Mondo

Paul Walker, Porsche nei guai: i dipendenti scherzavano sulla sicurezza dell’auto

Paul Walker, Porsche nei guai: i dipendenti scherzavano sulla sicurezza dell'auto

LOS ANGELES – La nota casa automobilistica Porsche è nei guai, a causa di alcune email interne. Gli impiegati sono accusati di aver avuto uno scambio di corrispondenza in cui ironizzavano sulla morte dell’attore Paul Walker, deceduto nel 2013 a 40 anni mentre era a bordo  di una Porsche GT, guidata da un amico, che prese fuoco dopo essersi schiantata su un palo e diversi alberi.
Dopo aver ricevuto le email che si scambiavano gli impiegati, la figlia di Walker, Meadow, ha deciso di intraprendere un’azione legale nei confronti della Porsche.   “Credo che questo possa interessarti, un’altra Porsche GT oggi si è schiantata su un palo telefonico. Ero curioso rispetto alle statistiche e ho fatto un controllo, le Carrera in totale sono 1280 e circa 200 già incidentate, ciò significa che i possessori di Carrera GT hanno un’auto che sta acquistando sempre più valore” scrive un dipendente.
La Porsche, sarebbe colpevole di non aver ritirato dal commercio le 200 auto, su 1.280, prodotte dal 2004 al 2006, che sono poi rimaste coinvolte in un sinistro.
“Qualsiasi compagnia, eticamente corretta, avrebbe ritirato le auto dal commercio, o comunque avvertito i proprietari dei rischi a cui andavano incontro. I dipendenti della Porsche, invece, hanno preferito scherzare sugli incidenti e sottolineare il valore che avrebbero acquisito le auto nel tempo ” ha detto l’avvocato della famiglia Walker.

To Top