Cronaca Mondo

Pena di morte: prima esecuzione in Florida con nuovo farmaco. Il condannato un suprematista bianco

Pena di morte: prima esecuzione in Florida con nuovo farmaco. Il condannato un suprematista bianco

Pena di morte: prima esecuzione in Florida con nuovo farmaco. Il condannato un suprematista bianco

ROMA – Pena di morte: prima esecuzione in Florida con nuovo farmaco. Il condannato un suprematista bianco. In Florida è stata effettuata in queste ore la prima esecuzione della pena capitale in oltre 18 mesi utilizzando per l’iniezione letale un nuovo farmaco, l’anestetico etomidate in sostituzione del midazolam la cui reperibilità è diventata sempre più difficile in seguito al rifiuto della sua distribuzione da parte di diverse case farmaceutiche. Il 53enne Mark Asay è il primo uomo bianco soggetto alla pena di morte in Florida per l’omicidio di un uomo nero, l’esecuzione è avvenuta presso la prigione di Starke.

Mark Asay nel 1987 aveva ucciso un ispanico e un afroamericano in delitti considerati razzisti. È la prima esecuzione in 18 mesi e la prima volta che uno Stato Usa utilizza l’Etomidate, anestetico inventato negli anni Sessanta dalla Janssen (Johnson&Johnson): “Non condividiamo l’uso dei nostri farmaci in iniezioni letali”.

Il protocollo di esecuzione è cominciato alle 6:10. Michelle Glady, portavoce del carcere, ha confermato che “non ci sono state complicazioni durante la procedura e che Asay non ha parlato durante l’esecuzione”. Secondo un testimone, Asay è morto in undici minuti. Dal 2014 alcuni Stati americani utilizzano per le esecuzioni capitali un controverso mix di droghe letali, prescelto dopo una fallita esecuzione in Oklahoma che fu definita “disumana” anche dalla Casa Bianca: quella di Clayton Lockett, morto dopo 43 minuti di agonia perché il farmaco non lo aveva sedato. Clayton fu visto annaspare, contorcersi e dire che si sentiva bruciare dentro. (Katia Riccardi, La Repubblica)

 

 

To Top