Blitz quotidiano
powered by aruba

Pilota sbaglia a inserire dati, aereo arriva a Melbourne invece che a Kuala Lumpur

ROMA – Un volo con 212 passeggeri a bordo decollato da Sydney, e che avrebbe dovuto dirigersi a Kuala Lumpur, in Malesia, è invece atterrato a Melbourne, sempre in Australia, volando in una direzione completamente diversa. L’errore sarebbe dovuto alle coordinate di volo comunicate dal pilota che, quando ha capito di essersi sbagliato, non ha potuto più modificare i parametri.

L’incredibile svista è avvenuta su un Airbus A330-300 della compagnia low cost AirAsia X il 10 marzo 2015 ma soltanto oggi diversi mezzi di informazione ne hanno dato notizia riportando i risultati dell’inchiesta dell’Australian Transport Safety Bureau, l’ente australiano per la sicurezza nei trasporti.

L’indagine ha appurato che errore chiave è stato l’inserimento manuale delle coordinate, compito che normalmente spetta al copilota ma che per un fraintendimento dovuto a problemi audio in cuffia, è stato assunto dal comandante. Il quale avrebbe inserito i dati che leggeva su un cartello fuori dalla cabina di pilotaggio: 15 gradi e 19,8 minuti est invece di 151 gradi e 9,8 minuti est.

“Il risultato è stato un errore di posizionamento di ben 11.000 chilometri, che ha creato problemi al sistema di navigazione dell’aereo, innescando allarmi” che segnalavano un errore. “Pur avendo una serie di possibilità di vedere l’errore”, con allarmi visivi e sonori, “l’equipaggio non ha notato il problema fino a quando l’aereo non si è levato in volo e ha iniziato a seguire una rotta sbagliata”. Una volta che comandante e copilota si sono resi conto dell’errore, “hanno cercato di ovviare, correggendo il sistema. Ma era troppo tardi”. Oltretutto, i tentativi di correzione in volo hanno creato “ulteriori anomalie al sistema di navigazione e a quello di guida”.

L’equipaggio ha allora chiesto di poter tornare a Sydney. Ma le condizioni meteo non lo consentivano e si è deciso di atterrare invece a Melbourne, dove l’aereo è arrivato un paio d’ore dopo. A Melbourne l’aereo è rimasto fermo tre ore prima di poter ripartire alla volta di Kuala Lumpur.


TAG: