Blitz quotidiano
powered by aruba

Pipistrelli vampiri in Perù: 15 bimbi morsi, morti di rabbia

LIMA – Pipistrelli vampiri in Perù: 15 bimbi morsi, morti di rabbia. In pochi mesi hanno già morso e causato la morte di almeno 15 bambini. Sono pipistrelli vampiri e stanno terrorizzando la zona del Perù al confine con l’Ecuador. L’area colpita è nella zona di Loreto, oltre 1000 km a nord di Lima. I pipistrelli vampiri trasmettono la rabbia e stanno causando una vera e propria epidemia. Come riporta il Corriere della Sera i pipistrelli vampiri stanno colpendo soprattutto i più giovani:

Le vittime erano tutti ragazzi che vivevano nei villaggi di Yankuntich e Uncun all’interno delle foresta in zone molto remote, raggiungibili solo per via fluviale o in elicottero. Proprio i morsi dei pipistrelli hanno scatenato un’epidemia di rabbia. «Le vittime sono state morse da pipistrelli vampiri, animali che si nutrono di sangue» ha spiegato il direttore sanitario della zona Hermann Silva.

Proprio per la zona in cui è scoppiata l’epidemia il bilancio è più grave del previsto. La rabbia, infatti, in condizioni normali si previene e si cura attraverso la somministrazione di un semplice vaccino. Ma nelle zone remote del Perù vicino all’Amazzonia diversi indigeni hanno pensato in prima battuta a morti dovute a pratiche di stregoneria. Una volta capita la gravità della situazione il Governo è corso ai ripari mandando sul posto squadre di medici e 20mila dosi di vaccino. Mossa tardiva che punta a contenere l’epidemia.

Spiega ancora il Corriere della Sera:

I pipistrelli vampiri si nutrono di insetti, ma soprattutto di sangue che succhiano dagli animali selvatici o bestiame. Me nelle aree in cui il loro habitat è stato distrutto possono prendere di mira anche gli esseri umani. Nel 2010 era scoppiata un’altra epidemia di rabbia causata dai morsi di pipistrelli nelle stesse zone. Oltre 500 persone erano state colpite e 4 bambini erano morti.I pipistrelli vampiri si nutrono di insetti, ma soprattutto di sangue che succhiano dagli animali selvatici o bestiame. Me nelle aree in cui il loro habitat è stato distrutto possono prendere di mira anche gli esseri umani. Nel 2010 era scoppiata un’altra epidemia di rabbia causata dai morsi di pipistrelli nelle stesse zone. Oltre 500 persone erano state colpite e 4 bambini erano morti.

Immagine 1 di 3
  • Pistrelli vampiri in Perù: 15 bimbi morsi, morti di rabbia 3
  • Pistrelli vampiri in Perù: 15 bimbi morsi, morti di rabbia
Immagine 1 di 3