Blitz quotidiano
powered by aruba

Pirati somali liberano 26 marinai, presi in ostaggio nel 2012 alle Seychelles

MOGADISCIO – Alcuni pirati somali hanno liberato 26 marinai, tenuti prigionieri per 4 anni in un villaggio di pescatori. L’equipaggio, che era a bordo del Naham 3, era stato preso in ostaggio nel marzo 2012, a sud delle Seychelles.

I marinai torneranno presto nei loro paesi d’origine, dopo un incubo durato quattro, lunghi anni; inizialmente l’equipaggio era composto da 29 membri, ma 3 persone sono morte durante il dirottamento della nave, e altri due nel corso della prigionia, a causa delle gravi condizioni di salute. I marinai, riporta il Daily Mail, provenivano da varie parti dell’ Asia, come Cambogia, Cina, Indonesia, Filippine, Taiwan e Vietnam.

John Steed, che ha aiutato a negoziare il rilascio, ha detto in un comunicato: “Hanno passato quattro anni e mezzo in condizioni deplorevoli, lontani dalle famiglie e dai loro affetti”.

Steed ha riferito che gli ostaggi sono stati affidati alle autorità di Galmudug, Somalia centrale, e saranno rimpatriati su un volo umanitario delle Nazioni Unite. L’equipaggio era tenuto in ostaggio a Dabagala, a circa 200 km da Mogadiscio.


PER SAPERNE DI PIU'