Blitz quotidiano
powered by aruba

Regala borsa per beneficenza. Arrestato: c’erano 30 foto di violenze su bambini

NEW YORK – Era riuscito ad abusare di una bambina di sedici mesi facendola franca. Era riuscito a fotografare l’orrore della violenza, a nascondere tutto. E ora invece è finito in carcere con una condanna definitiva a 17 anni di cella tutto per colpa della…. beneficenza. L’aguizzino arrestato e condannato si chiama Gary Sovie ha 49 anni ed è di Columbus, nell’Ohio.

Molti anni dopo la violenza Sovie ha deciso di regalare in beneficenza una sua borsa. L’ha portata in un punto di raccolta dell’esercito della salvezza. E li si è tradito. Perché in quel borsone c’erano ben 32 foto realizzate con una vecchia polaroid, che testimoniavano gli abusi compiuti da Sovie su una bambina piccolissima.

Gli scatti in questione risalgono a poco meno di vent’anni fa, al 1999,  e i poliziotti sono riusciti a risalire alla sua identità perché nella borsa, insieme alle immagini, c’erano anche alcune foto di casa sua e delle ricevute a nome Sovie. Al momento dell’arresto l’uomo ha confessato dicendo di essere una persona “molto malata”. Riporta Il Messaggero:

La madre della vittima ha detto alla corte che le foto sono state scattate quando la figlia aveva tra i 16 ei 18 mesi di età. Ha anche detto alla televisione locale WBNS-TV che sua figlia «non ha mai avuto alcun sospetto. Non lo ricorda, non ha alcuna memoria di quell’incidente».

Immagine 1 di 2
  • Regala borsa per beneficenza. Arrestato: c'erano 30 foto di violenze su bambini
  • Regala borsa per beneficenza. Arrestato: c'erano 30 foto di violenze su bambini
Immagine 1 di 2