Cronaca Mondo

Robert Cipriani: “Due milioni per mia moglie Greice Santo”. Ma dice no a Dary Katz

NEW YORK – Una proposta indecente ma stavolta non si tratta di un film: il giocatore d’azzardo australiano Robert Cipriani, bandito da tutti i casinò del mondo, sostiene che un miliardario canadese abbia offerto quasi 2 milioni di dollari alla moglie, l’attrice brasiliana Greice Santo, per avere rapporti intimi.

Robert Cipriani lo ha rivendicato in una causa intentata a New York: Dary Katz avrebbe offerto del denaro per fare sesso con la moglie Greice: la prima volta le ha dato 20.000 dollari per un incontro a cena in cui le ha proposto di fare sesso sei volte al mese per un anno, per un totale di 1.44 milioni di dollari, scrive il Daily Mail.

La Santo, protagonista del comedy-dramma USA, Jane the Virgin, nel novembre 2015 ha informato la polizia della sordida proposta, sostenendo che avrebbe rifiutato. La sua dichiarazione ora è parte parte della querela di Cipriani contro il pr di Katz, Glenn Bunting, che accusa di distruggere la sua reputazione, per aver dato in pasto la storia al New York Post.

2x1000 PD

Bunting non ha commentato la querela, mentre l’avvocato difensore di Katz, sposato e con due figli adolescenti, dichiara che le affermazioni di Cipriani sono “false e prive di fondamento”. Cipriani sostiene che Katz, che ha un patriomonio di 3.5 miliardi di dollari e possiede la squadra di hockey Edmonton Oilers, abbia fatto ripetute avances alla moglie per mesi, dopo un’offerta iniziale alle Hawaii.

L’azione legale, notizia riportata da Variety, comprende la dichiarazione di 12 pagine della Santo alla polizia delle Hawaii, presentata dopo aver fatto un servizio fotografico sulle isole. Sostiene che si alloggiava al Four Seasons Resort Hualalai, per la rivista Viva Glam, quando ha incontrato Katz e suo cugino Michael Gelmon.

“Sia Katz che Gelmon dicevano di potermi dare una mano nella carriera, parlavano delle conoscenze che aveva Katz, tra cui la partneship con Joel Silver e Silver Pictures”, si legge nella dichiarazione, e aggiunge: “Mi è stato detto molte volte da Gelmon quanto sia ricco e potente Katz”.

La Santo ha anche affermato che Katz inizialmente le avrebbe offerto un ruolo importante in un film ma poi detto che avrebbe preferito darle del denaro. “Sto parlando di milioni” ha detto Katz, secondo il report, prima che presumibilmente aggiungesse:

  • “Potrebbero aiutare la tua famiglia e anche te, potreste stare tranquilli, senza problemi”.

La Santo, sempre stando alla sua dichiarazione avrebbe chiesto: “Cosa dovrei fare?”, Katz avrebbe replicato: “Cerco compagnia e rapporti”. L’attrice era scioccata, ha lasciato la suite con Gelmon che si è scusato, e ha affermato che Katz e il cugino erano ossessionati da lei

“forse perché ho rifiutato la proposta indecente di fare sesso in cambio di milioni di dollari”.

Katz, secondo il racconto della Santo, ha volato da Los Angeles a Londra con il suo jet privato per incontrarla ancora una volta, spedendole 20.000 dollari per il tempo concesso. Dopo averle dato il denaro per assicurarsi un appuntamento a cena, avrebbe mandato un sms:”Il tuo folletto buono”.

La Santo ha dichiarato che il nuovo incontro è iniziato parlando di un aiuto nella carriera ma poi, dopo 30 minuti di conversazione, Katz è tornato sul “sesso in cambio di soldi”. La donna sostiene di aver detto a Katz:”Non sono una prostituta” ma lui presumibilmente ha risposto:”Se fossi in te prenderei il denaro”.

Katz era anche un informatore chiave in un’indagine su un cartello di cocaina che veniva gestito fuori dal casinò The Star a Sydney, così come in altri casinò a Las Vegas. A Cipriani, dopo quel caso, è stato vietato l’ingresso in tutti i casinò del mondo e nel 2006 è stato anche dichiarato colpevole di frode assicurativa. Dennis Roach, avvocato di Katz, ha detto Variety:

“Robert J. Cipriani è un criminale condannato che ha minacciato Katz e la famiglia per più di un anno. Le accuse della denuncia presentata contro Bunting nonché le affermazioni in essa riportate sono false, dannose e del tutto prive di fondamento.

E’ ovvio che questa cosiddetta denuncia è stata presentata soltanto come esca per i media, è parte del continuo sforzo di Cipriani di molestare, mettere in imbarazzo e forse ricattare Katz, esattamente come ha fatto con altre personalità di spicco”.

(Foto Instagram)

To Top