Cronaca Mondo

Romario, oggi senatore: “Bisogna vietare il funk nelle favelas: esalta gli stupratori”

Romario, oggi senatore: "Bisogna vietare il funk nelle favelas: esalta gli stupratori"

Romario, oggi senatore: “Bisogna vietare il funk nelle favelas: esalta gli stupratori”

ROMA – Romario, oggi senatore: “Bisogna vietare il funk nelle favelas: esalta gli stupratori”. Lo avevamo lasciato pelle e ossa, conseguenza di una dieta ferrea al punto da far scattare l’allarme tra i suoi ancora numerosissimi fan: Romario de Souza Faria, figlio prediletto di Rio de Janeiro ed ex numero 10 del Brazil campione del mondo nel ’94 s’è fatto di nuovo notare nella sua nuova veste di senatore per la proposta di vietare niente meno che il funk dalle favelas.

Per Romario la popolare e sensuale musica da ballo che attinge direttamente ai ritmi africani riveduti e corretti rappresenta un pericoloso incentivo agli stupri nelle favelas. “La musica funk esalta il crimine, bisogna proibirla”: sono lontani i tempi quando l’attuale moralizzatore tirava tardi in bevute e cene eleganti, diciamo così. I tempi in cui il mitico Cruijff, suo allenatore al Barcellona, gli chiedeva due gol per ottenere in cambio il permesso premio per partecipare al carnevale di Rio.

“Se oggi mi segni due gol, ti concedo qualche giorno libero, così potrai andare a Rio per il Carnevale”, gli disse: quel giorno Romario ‘si sbrigò’ e in venti minuti realizzò una doppietta, poi chiese al tecnico di sostituirlo, “il mio aereo parte fra un’ora”, raccontò un divertito Cruijff al giornale francese L’Equipe.

San raffaele

To Top