Blitz quotidiano
powered by aruba

Russia è la Terra di Mordor… per Google Translate

Il bug nell'algoritmo è stato risolto per il 'disservizio' sarebbe durato circa 24 ore. Ma non è tutto. Il bug ha colpito anche il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov, che nel servizio di traduzione automatizzato di Mountain View - sempre dall'ucraino al russo - è diventato "cavallino triste".

MOSCA – Su Google Translate la Russia, selezionando la traduzione dall’ucraino al russo, è diventata la perfida terra di Mordor immaginata da J.R.R. Tolkien ne ‘Il Signore degli Anelli’.

Il bug nell’algoritmo è stato risolto per il ‘disservizio’ sarebbe durato circa 24 ore. Ma non è tutto. Il bug ha colpito anche il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov, che nel servizio di traduzione automatizzato di Mountain View – sempre dall’ucraino al russo – è diventato “cavallino triste”.

“Quando Google Translate effettua una traduzione”, ha spiegato a RT un portavoce di Google, “ricerca esempi in milioni di documenti per decidere quale sia la migliore traduzione”. Questo significa documenti, siti internet, sia nella lingua originale che in traduzioni effettuate dalle persone.

Ecco allora che, “poiché il significato delle parole dipende dal contesto”, la Russia per l’algoritmo di traduzione si è trasformata nel regno di Sauron, uno dei grandi cattivi per eccellenza della letteratura mondiale, “probabilmente” a causa delle tensioni tra Mosca e Kiev. Quanto a Lavrov, l’errore sarebbe invece dovuto al fatto che nella cittadina di Zaporozhye, nel sudest del paese, è stato eretto un monumento che lo ritrae appunto come un cavallo.