Blitz quotidiano
powered by aruba

Russia: muore in aereo, passeggeri costretti a viaggiare col cadavere

ROMA – E’ morta a bordo di un aereo durante il volo, una crisi improvvisa dovuta al diabete. Ma il pilota non ha fatto alcun atterraggio di emergenza: i passeggeri sono stati costretti a convivere con il cadavere della donna fino all’arrivo. E’ successo a bordo del volo Antalya-Mosca, un volo di 3 ore che collega la Turchia con la Russia. Racconta il Messaggero:

Una donna inglese di 50 anni è morta a bordo di un volo di 3 ore da Antalya (Turchia) a Mosca (Russia). La donna, diabetica, si è sentita male ed è deceduta dopo soli 45 minuti dal decollo a causa della mancanza di insulina, che aveva lasciato nel bagaglio in stiva. Il personale di bordo non ha potuto fare altro che constatare il decesso e coprire il corpo, costringendo i passeggeri a viaggiare con il cadavere, alcuni molto vicini, per tutta la durata del volo: il comandante ha deciso di arrivare a Mosca invece di fare un atterraggio di emergenza.

Non è stata una disattenzione della donna: il marito della signora ha spiegato che la moglie aveva regolarmente assunto l’insulina un’ora prima del decollo e che non avrebbe avuto bisogno di altro per tutta la durata del volo. Purtroppo una crisi improvvisa ha stroncato la donna nell’arco di qualche minuto lasciandola senza scampo.