Cronaca Mondo

Russia. Rilasciato oppositore Ildar Dadin, denuncia torture

Ildar Dadin

Ildar Dadin

RUSSIA, MOSCA – L’oppositore russo Ildar Dadin è stato rilasciato domenica dopo che la Corte Suprema aveva annullato la sua condanna nei giorni scorsi. Uscito dal carcere nella remota regione di Altai, in Siberia, il dissidente di 34 anni ha denunciato di essere stato torturato in prigione.

“Continuerò a lottare contro questo regime affinché vengano rispettati i diritti umani come nel mondo civilizzato”, ha dichiarato Dadin citato da Novaya Gazeta. Dadin era stato condannato a due anni e mezzo di carcere per aver manifestato nel 2015 violando la controversa “legge anti-proteste”.

Dadin era stato condannato nel dicembre del 2011 a tre anni di reclusione per aver partecipato a quattro manifestazioni non autorizzate, ma la pena è poi stata ridotta a due anni e mezzo.

A inizio febbraio la Corte Costituzionale russa ha però ordinato di rivedere la sentenza poiché “la responsabilità penale per la violazione delle regole delle riunioni e delle manifestazioni pubbliche dovrebbe essere corrispondente al pericolo pubblico creato dalla violazione”. Dadin lo scorso novembre aveva già denunciato, attraverso il suo avvocato, di aver subito violenze e torture in carcere.

To Top