Cronaca Mondo

Russia: spara sui passanti col fucile da caccia e si barrica in casa. Assedio dei militari

Russia: spara sui passanti col fucile da caccia e si barrica in casa. Assedio dei militari

Russia: spara sui passanti col fucile da caccia e si barrica in casa. Assedio dei militari

MOSCA – Un uomo di 50 anni ha sparato sui passanti dalla sua abitazione con un fucile da caccia, uccidendo almeno quattro persone. Lo riporta la Tass citando una fonte dei servizi di emergenza. La strage è avvenuta nel villaggio di Kratovo, nella regione di Mosca. L’uomo si è adesso barricato nella sua abitazione e spara sui militari della Guardia nazionale che tentano di prendere d’assalto la casa.

Secondo la Tass, l’uomo che ha sparato ai passanti sarebbe un ex ufficiale dell’esercito che ha combattuto in Cecenia, mentre secondo Life si tratterebbe di un ex ufficiale della protezione civile che ha combattuto in Afghanistan ai tempi dell’invasione sovietica. La casa, dove sembra che l’assalitore vivesse con la madre, sarebbe in fiamme. L’uomo avrebbe sparato sui passanti con una carabina Saiga a canna non filettata. L’agenzia Interfax sostiene che le persone uccise siano tre, mentre l’agenzia ufficiale statale Tass parla di quattro morti. Stando a Life, sarebbe rimasto leggermente ferito un militare della Guardia Nazionale.

Al momento, gli agenti di polizia non possono portare via i corpi, visti i colpi che vengono sparati su di loro. Il servizio stampa del dipartimento del ministero dell’Interno russo nella regione di Mosca in precedenza ha detto alla TASS che, secondo le prime informazioni, un uomo nato nel 1967 ha aperto il fuoco su passanti da un fucile da caccia nel villaggio di Kratovo.

I militari della Guardia Nazionale hanno cominciato l’assedio alla casa. Un corrispondente Tass ha riferito che il tiratore in risposta ha aperto il fuoco contro gli ufficiali delle unità delle forze speciali. Prima di questo, ha gettato due granate. La zona intorno alla scena del crimine è stata transennata.

To Top