Blitz quotidiano
powered by aruba

Russia svela Satan 2, missile superveloce e anti scudo: uno solo può distruggere Francia

MOSCA – La Russia ha recentemente svelato le terrificanti immagini di un missile nucleare, il più grande che il Paese abbia mai avuto, in grado di distruggere un’area grande quanto la Francia.  Il missile RS-28 Sarmat, soprannominato Satan 2 dalla Nato, ha una velocità massima di 7km al secondo (una velocità record), ed è stato progettato per sviare i sistemi di scudo anti-missile. Il Sarmat può trasportare testate da 40 megatoni, 2.000 volte più potenti delle bombe atomiche sganciate su Hiroshima e Nagasaki nel 1945.

Il presidente Putin sta programmando di sostituire il vecchio SS-18 con il nuovo missile, dopo una serie di disaccordi con l’occidente. Il Cremlino ha intensificato l’enfasi contro l’occidente e ha portato avanti una serie di manovre che hanno fatto infuriare i politici americani ed inglesi.

Le fotografie del missile sono state pubblicate online dal capo progettista della Makeyev Rocket Design Bureau.

Secondo recenti dichiarazioni del network news Zvezda, che appartiene al ministro della difesa russo, il missile RS-28 Sarmat sembra possa contenere 16 testate nucleari, in grado di distruggere un’intera area grande come la Francia o il Texas, e di riuscire ad eludere il controllo radar.

Il Sarmat potrebbe avere un raggio di 10.000 km, il che permetterebbe a Mosca di attaccare Londra, o altre città europee, e di raggiungere alcune cittadine americane sulla costa orientale ed occidentale.

“L’SS-18 è un missile che ha più di trent’anni. Chiunque, anche coloro che hanno i migliori rapporti con la Nato, aggiornerebbe il proprio inventario di missili” ha detto Igor Sutyagin, esperto di capacità nucleare russa presso il Royal United Services di Londra.

Il ministro della difesa russo sta programmando di far entrare in servizio il “Satan2″ nel 2018, e di rimuovere l’ultimo SS-18 entro il 2020. Alcune voci affermano che il nuovo missile verrà testato a Mass, in Russia. I test sono gli ultimi di una serie di politiche e incidenti portati avanti da Putin per antagonizzare l’occidente; i leader occidentali, da parte loro, lo hanno accusato di bellicismo, di favorire crisi globali. Due settimane fa, Hillary Clinton nel corso di un dibattito presidenziale, ha lanciato un attacco aperto alla Russia, dicendo che Vladimir Putin vuole Trump come presidente e lo ha accusato di portare avanti un regime di “crimini di guerra” in Siria, paese dilaniato dai conflitti.

Tra le forti frasi rivolte al presidente russo Putin, Clinton lo ha rimproverato per i bombardamenti di Aleppo, in cui vivono 250.000 persone.
“Le forze aeree russe, con incredibile impegno, stanno tentando di distruggere Aleppo, con l’obbiettivo di eliminare l’ultimo dei ribelli siriani che sta resistendo veramente contro il regime di Assad” ha detto ai presenti. “La Russia ha deciso anche chi deve diventare presidente degli Stati Uniti, e non sono io” ha proseguito la Clinton “nella storia delle elezioni non è mai accaduto che una potenza straniera si desse così da fare per influenzare i risultati elettorali”.

Putin ha reagito rispondendo:”Se qualcuno vuole un confronto, non è certo una nostra scelta, ma vorrà dire che ci saranno dei problemi”.
La Russia sta considerando di riaprire alcune basi militari in Vietnam e Cuba, dal momento che Putin desidera la presenza del proprio esercito in tutto il mondo. E sembra che lo stesso Egitto abbia accettato alcune basi militari russe nel proprio territorio.

 

Immagine 1 di 2
  • Russia svela Satan 2, missile superveloce e anti scudo: uno solo può distruggere Francia
  • Russia svela Satan 2, missile superveloce e anti scudo: uno solo può distruggere Francia
Immagine 1 di 2