Cronaca Mondo

San Bernardino, sparatoria in scuola elementare: “E’ un omicidio-suicidio”

Sparatoria San Bernardino, apre il fuoco in scuola elementare: 3 feriti

Sparatoria San Bernardino, apre il fuoco in scuola elementare: 3 feriti

LOS ANGELES – Sparatoria in una scuola elementare di San Bernardino, in California. Il 10 aprile intorno alle 10.30 del mattino, le 19.30 in Italia, una persona armata ha fatto irruzione in una classe dell’istituto aprendo il fuoco. Due persone sono morte e almeno due studenti sono feriti. Secondo una prima ricostruzione della polizia, si tratterebbe di un omicidio-suicidio e il killer sarebbe tra le vittime. I feriti sono stati portati in ospedale.

La scuola è stata posta in lockdown e le autorità sono intervenute sul posto. Tutta la zona circostante la scuola è stata isolata, ma per il capo della polizia di San Bernardino, Jarrod Burguan, si sarebbe trattato di un omicidio-suicidio:

“Riteniamo sia un omicidio-suicidio. E’ accaduto in una classe. Due studenti sono stati trasportati in ospedale”.

Lo sparatore sarebbe entrato in classe con il volto coperto con una bandana nera e avrebbe aperto il fuoco. Si avvalora l’ipotesi dell’omicidio-suicidio, con un portavoce della scuola che ha sottolineato come sia stato colpito un insegnante e che all’origine della sparatoria ci sarebbe una “lite domestica”. La Nbc invece ha confermato la presenza di due vittime e poco dopo anche la polizia ha dato il primo bilancio:

“Due adulti sono morti in classe, in quello che riteniamo un omicidio-suicidio. L’aggressore è a terra. Riteniamo non ci siano ulteriori minacce”.

To Top