Cronaca Mondo

Shaymaa Qasim Abdelrahman, miss Iraq minacciata da Isis

Shaymaa Qasim Abdelrahman, miss Iraq minacciata da Isis

Shaymaa Qasim Abdelrahman, miss Iraq minacciata da Isis

BAGHDAD – Ha vinto il titolo di reginetta del suo Paese, ma i terroristi islamici dell’Isis l’hanno minacciata. Già, perché lei, Shaymaa Qasim Abdelrahman, prima Miss Iraq dal 1972 a oggi, è curda. E quindi nemica del sedicente Stato Islamico. Shaymaa, 20 anni, è stata minacciata con una telefonata.

Racconta l’agenzia di stampa Askanews:

l’Isis ha ingiunto alla ragazza di unirsi alle forze dal Califfato altrimenti, le hanno detto, “sarai rapita e stuprata”. La notizia è stata rilanciata dal quotidiano del Kuwait al-Watan. Gli organizzatori del concorso di bellezza (il primo appunto dopo oltre quarant’anni), hanno dal canto loro diffusa la reazione della ragazza, che, dicono, è “sotto choc ma è risoluta ad andare avanti sulla sua strada”.

Parlando direttamente alla Nbc, la Abdelrahman, curda di Kirkuk, è stata molto netta. “Voglio dimostrare che la donna irachena ha un suo ruolo nella società e ha gli stessi diritti degli uomini. Non ho paura di niente. Ho fiducia che quanto sto facendo non è nulla di male”.

Ultimamente le reginette di bellezza vengono spesso associate al terrorismo islamico, loro malgrado. Qualche giorno fa Destiny Velez, sul suo profilo Twitter, ha pubblicato alcuni commenti anti-Islam. Pochi giorni dopo le hanno tolto il titolo di Miss Puerto Rico 2015.

La ragazza ha twittato una serie di considerazione troppo estreme contro i musulmani. “Tutto ciò che i musulmani hanno fatto è fornire petrolio e terrorizzare questo paese e molti altri” ha commentato sui social. E ha aggiunto: “Non c’è paragone tra ebrei, cristiani e musulmani. Ebrei né i cristiani hanno messaggi terrorizzanti nei loro libri sacri”.

Valori ritenuti non in linea con quelli degli organizzatori del concorso, che hanno sospeso il titolo di reginetta a tempo indeterminato.

 

To Top