Blitz quotidiano
powered by aruba

Si sveglia da coma, c’è fidanzato accanto ma…era stato lui

PECHINO – Per quasi otto mesi le era stato accanto mentre, addormentata in un sonno senza sogni, dormiva in un letto di ospedale: in coma dopo aver subito un’aggressione. Lui, Liu Fenghe, il suo uomo, non l’aveva lasciata un attimo, ogni giorno ai piedi del letto. Sembrava essere una grande storia d’amore si è rivelata, invece, una storia di violenza.

Al suo risveglio, Lin Yingying, ha visto accanto a sé il suo uomo, e i medici le hanno raccontato che è stato sempre con lui. Dopo essersi ripresa la donna ha però svelato la verità: su quel letto ce l’aveva messa proprio il fidanzato a seguito di una violenta aggressione.

Secondo Mashable lui avrebbe iniziato a picchiarla brutalmente dopo che lei aveva lasciato che il pane bruciasse nel forno. Uno scatto d’ira immotivato che l’ha ridotta in fin di vita, Ma Lin ha raccontato anche che non era la prima volta che la picchiava. E dopo anni di violenze la donna è riuscita a denunciare quanto subito.

 

 


TAG: