Blitz quotidiano
powered by aruba

Siria, “Assad ha usato gas cloro contro civili”. E Isis colpisce tank turchi

DAMASCO – L’esercito siriano di Bashar al Assad “ha utilizzato il gas cloro in un bombardamento con barili-bomba sganciati da elicotteri”: l’accusa arriva da alcuni attivisti dell’opposizione siriana e operatori dei servizi di soccorso nella parte di Aleppo controllata dai ribelli. La tv panaraba Al Jazeera parla di un morto e decine di intossicati e mostra immagini diffuse dagli stessi attivisti in cui si vedono bambini mentre vengono curati. Le accuse non possono essere verificate indipendentemente.

Fonti citate dall’agenzia Ap parlano di un’ottantina di intossicati per l’attacco, avvenuto nel quartiere di Al Sukkari. Le stesse fonti avevano denunciato un altro bombardamento con gas cloro l’11 agosto in cui sarebbero morti una donna e i suoi due figli di 4 e 10 anni nel quartiere di Zubdiya.

In un rapporto dell’Onu e dell’Organizzazione per il controllo delle armi chimiche (Opac) reso noto il 24 agosto le forze governative sono state accusate di avere usato in precedenza gas cloro in almeno due occasioni e l‘Isis di avere impiegato gas iprite in almeno un attacco.

Nelle stesse ore il cosiddetto Stato Islamico ha fatto sapere di aver distrutto due carri armati turchi in Siria, uccidendo due soldati e ferendone cinque, e di aver compiuto un’azione suicida contro un raggruppamento di miliziani siriani filo-turchi al confine tra i due Paesi.

Nel comunicato pubblicato con il logo dello Stato Islamico e della “regione di Aleppo”, si legge che l’attacco alle forze turche e ai miliziani siriani filo-turchi è avvenuto in due momenti e luoghi diversi: a sud di al Rai, località di frontiera, un attentatore suicida identificato come Abu Yassin Jazrawi si è fatto esplodere vicino a una postazione militare dove erano radunati miliziani siriani e mezzi blindati turchi.

L’Isis afferma che numerosi miliziani sono stati uccisi e che “numerosi mezzi militari sono stati distrutti”. In un altro momento, i jihadisti hanno distrutto due tank turchi colpendoli a distanza con razzi anti-carro, distruggendoli e uccidendo “numerosi militari turchi”. Non si precisa dove è avvenuto questo secondo attacco.