Blitz quotidiano
powered by aruba

Siria: bomba su scuola, almeno 5 bimbi morti

ALEPPO – E’ di cinque minori uccisi, tra cui bambini e adolescenti, il bilancio di un bombardamento di artiglieria su una scuola nel sud della Siria, in una zona controllata dalle forze governative. Lo riferiscono l’agenzia ufficiale Sana e l’Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus). Le fonti affermano che cinque minori sono morti nel bombardamento a Daraa, capoluogo meridionale conteso tra insorti e lealisti. Il bombardamento con mortai è partito da una zona controllata dai gruppi armati delle opposizioni.

Un’autobomba è esplosa stamani nel nord della Siria a Manbij, cittadina ex roccaforte dell’Isis e ora controllata dalle forze curde sostenute dagli Usa. Lo riferiscono fonti locali, citate dalla tv panaraba al Arabiya. Non si hanno al momento notizie di vittime.

Nuove critiche dalla Turchia alla politica degli Stati Uniti sui curdi siriani del Pyd, appoggiati da Washington nella lotta all’Isis ma ritenuti da Ankara un’organizzazione terroristica. Stavolta, nel mirino è finita la candidata presidente Hillary Clinton, che in un dibattito ha detto che, se eletta, prenderebbe in considerazione l’ipotesi di armare i miliziani curdi nel nord della Siria. “Gli Usa non sono nostri alleati?”, ha attaccato il premier turco, Binali Yildirim, definendo “inaccettabile combattere un’organizzazione terroristica con un’altra organizzazione terroristica”.


TAG: , ,

PER SAPERNE DI PIU'