Blitz quotidiano
powered by aruba

Siria, sit-in per chiedere stop bombe: anche Fnsi lancia appello di pace

ROMA – Il sit-in per chiedere lo stop delle bombe in Siria è stato un successo e il sindacato dei giornalisti della Federazione nazionale stampa italiana, Fnsi, ne ha approfittato per lanciare un appello e chiedere che le uccisioni di giornalisti e civili finiscano.

Raffaele Lorusso, segretario generale, e Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi, hanno dichiarato un una nota stampa:

“L’iniziativa di oggi sulla Siria è stata l’occasione per le numerose associazioni della società civile che hanno partecipato per accendere i riflettori sul dramma che sta vivendo la popolazione di quel Paese martoriato, ma anche il momento per chiedere alle autorità nazionali ed europee di intervenire per fermare quella che sta diventando una vera e propria carneficina, oltre che un’emergenza umanitaria.

Per la Federazione nazionale della stampa italiana è stata anche l’occasione per rimarcare l’esigenza di fermare le uccisioni di giornalisti e operatori dei media in quel Paese (e non solo), fenomeno che pone la Siria ai primi posti nella triste graduatoria mondiale dei luoghi più pericolosi per chi fa informazione. Nel ringraziare tutte le organizzazioni che hanno preso parte al sit-in, rilanciamo infine l’appello ai media e agli uomini e donne del mondo della cultura affinché diano con forza luce e voce a chi ogni giorno vive la tragedia della guerra civile in Siria”.


TAG: , ,