Blitz quotidiano
powered by aruba

Spazzino prende afrodisiaco, compagna sanguina e muore dopo rapporto violento

ROMA – Beve un afrodisiaco a base di erbe per accrescere le dimensioni del pene e praticare se**o vigoroso, ma provoca la morte della compagna a causa di un’estesa emorragia.

Accade a Ibadan, città sud occidentale della Nigeria: Fatai Busari, operatore ecologico di 50 anni, è ora accusato di omicidio dell’amante Sadiat Adejuwon e i procuratori affermano che, prima di praticare se**o vigoroso e violento con la vittima, l’uomo ha preso un afrodisiaco a base di erbe per aumentare le dimensioni del pe*e.

La compagna ha iniziato a sanguinare ed è morta: Fatai Busari, ora rischia la pena di morte, secondo Punch sito web nigeriano. Il procuratore, Salewa Hammed, afferma che i due erano colleghi, prestavano lavoro occasionale come operatori ecologici.

Il giorno della tragedia, Busari, prima di avere un rapporto se**uale con Salewa, ha bevuto una sorta di pozione a base di erbe afrodisiache.
“E’ stato solo in seguito – aggiunge il procuratore – quando ha visto la donna perdere molto sangue, che si è reso conto che qualcosa non andava. Ha dato l’allarme ma ormai non c’era più niente da fare”.

Busari è detenuto nella prigione di Agodi, in attesa di giudizio e la sentenza è prevista per il 30 novembre.


TAG: