Cronaca Mondo

Stati Uniti, dopo Harvey ora è allarme per l’uragano Irma

Stati Uniti, dopo Harvey ora è allarme per l'uragano Irma

Stati Uniti, dopo Harvey ora è allarme per l’uragano Irma

HOUSTON – Dopo Harvey, è allarme per l’uragano Irma che continua il suo spostamento verso ovest, sopra l’Oceano Atlantico e, per il momento, è classificato categoria 3.
I suoi venti soffiano a una potenza di 185 km/h, ha riferito Pix11.
“Irma, già rientrato nella categoria degli uragani maggiori, è destinato a intensificarsi ulteriormente nei prossimi giorni”, ha avvertito l’analista Erik Blake del National Weather Service Forecaster.
È previsto che l’uragano Irma, da martedì 5 settembre, raggiunga la categoria 4 con raffiche di vento a 209 km/h.
Ed è possibile che nel suo percorso, domenica 10 settembre minacci la Carolina, ha riferito Click Orlando.
Gli uragani, nella scala Saffir-Simpson, sono classificati da 1, il più debole, a 5. Se di categoria 2 i venti soffiano a 96-110 miglia all’ora.
Irma è attualmente classificato nella categoria 3, con venti potenti a 185 km/h. Si trova a circa 1.845 miglia a est delle Isole Leeward ed è in movimento verso terra a circa 19 km/h, spiega il Daily Mail.
Nel “cammino” verso ovest, l’uragano impiegherà almeno una settimana ad attraversare l’Atlantico ma nel frattempo aumenta la velocità e la pericolosità.  
“E’ probabile che Irma diventi un uragano maggiore ben prima che raggiunga l’arcipelago delle Piccole Antille, che si trova a circa 200 miglia a sud-est di Porto Rico” ha detto l’esperto di uragani Dan Kottlowski di AccuWheather.
Il meteorologo Brian Thompson di AccuWheather, ha dichiarato che “i venti stanno guidando Irma vicino alle Isole Leeward e poi forse a Porto Rico e Hispaniola, una delle maggiori isole delle Antille, intorno alla metà della prossima settimana.
E le tempeste saranno ancor più potenti, a causa delle calde acque dell’Atlantico, del Golfo del Messico e il Mar dei Caraibi.

To Top