Blitz quotidiano
powered by aruba

Talco cancerogeno? Johnson&Johnson’s condannata per 70 mln

ROMA – Un risarcimento da 70 milioni di euro e una sentenza che mette nei guai un colosso internazionale. Negli Stati Uniti un giudice ha deciso un risarcimento da 70 milioni per Deborah Giannecchini, una donna che in aula è riuscita a dimostrare un collegamento tra l’insorgenza del cancro alle ovaie e l’utilizzo prolungato del talco Johnson&Johnson‘s. E non è certo il primo caso, come riporta The Independent:

Già all’inizio di quest’anno, – riporta l’articolo – altre due sentenze della corte di St.Louis si erano chiuse con risarcimenti del valore totale di 127 milioni di dollari: a febbraio erano stati risarciti 72 milioni di dollari alla famiglia di una donna dell’Alabama morta per il cancro, e altri 55 milioni di dollari erano stati risarciti a maggio ad una donna del Sud Dakota che però era sopravvissuta al tumore. Ma altri due casi nel New Jersey sono state rigettati da giudici che non hanno riscontrato evidenti collegamenti tra l’utilizzo del talco e l’insorgere di cancro ovarico”.

Nell’articolo viene riportata la dichiarazione di Carol Goodrich, portavoce della Johnson & Johnson, a seguito dell’ultima sentenza: “Simpatizziamo con le donne affette da questo male, ma ricorreremo in appello, perché siamo guidati dalla scienza che assicura la sicurezza dei nostri prodotti”.

Circa 2000 altre donne hanno mosso accuse simili.


TAG: , ,