Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto California: scossa 5,1. Big One sta per arrivare?

LAKE COUNTY – Una scossa di terremoto di magnitudo 5,1 ha colpito la sera di martedì 9 agosto la California settentrionale senza provocare vittime o danni. L’epicentro del sisma é stato registrato nella Lake County, circa 185 chilometri a est di Sacramento e ad una profondità di 18,5 chilometri. Alla scossa principale ne sono seguite altre due di magnitudo 2,7 e 3. Lo rende noto l’Istituto geologico statunitense.

Il Big one, il terremoto devastante che si attende da anni in California, sta per arrivare. Il sisma di magnitudo 8 che potrebbe distruggere decine di città sembra più vicino, secondo gli ultimi studi sulla faglia di San Andreas.

Riporta il sito 3bmeteo.com che l’annuncio è stato dato il 4 maggio durante una conferenza Nazionale sul pericolo terremoti che si è tenuta proprio a Long Beach. Thomas Jordan, direttore del Southern California Earthquake Center, ha ventilato l’ipotesi che il Big One potrebbe partire dalla zona meridionale della faglia di San Andreas e propagarsi per centinaia di chilometri in direzione Nord-Ovest investendo anche Los Angeles. Questo perché l’ultimo grande terremoto del sud della California è avvenuto 326 anni fa a dispetto di un tempo di ritardo di 110 anni (terremoto di San Francisco del 1906) della zona settentrionale.

In qualche modo ha detto Jordan, la faglia di San Andreas si è bloccata nella sua sezione più meridionale perché non si notano spostamenti apprezzabili che invece dovrebbero essere nell’ordine di circa 5 metri ogni 100 anni. Ciò indica un grave aumento della tensione. Una valutazione preliminare parla di un sisma di almeno 7.8 gradi Richter della durata di due minuti in grado di causare oltre 1800 vittime e 50mila feriti con 200 miliardi di dollari di danni.