Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto Giappone, magnitudo 7.3: decine di morti

TOKYO – Terribile scossa di terremoto di magnitudo 7.3 in Giappone, nell’isola di Kyushu, nella prefettura di Kumamoto: il bilancio provvisorio parla di almeno 39 morti accertati e 1500 feriti. Inizialmente si era temuto anche per il rischio tsunami, “l’agenzia nazionale meteorologica ha lanciato un allarme tsunami nel mare di Ariake, successivamente rientrato”.

Si tratterebbe di uno sciame sismico in atto da giorni; la prima scossa di magnitudo 6.5, si è infatti verificata nella notte tra giovedì e venerdì, ed ha provocato 10 vittime e 800 feriti; la seconda, dopo 28 ore, di magnitudo 7.3, ha fatto 19 vittime e 700 feriti. Entrambi i terremoti si sarebbero generati a soli 12 km di profondità, facendo percepire il sisma con maggiore intensità.

La più colpita dal sisma pare sia la città di Mashiki, molto vicina al monte Aso, il vulcano più attivo del Giappone meridionale, che nei giorni scorsi ha eruttato. Tuttavia l’Agenzia Meteorologica Nazionale, che ha alzato il livello di allerta a 2 (su una scala massima di 5), ha riferito che non si avrebbe certezza del collegamento tra l’eruzione e le scosse di terremoto.

Gravi i disagi cui sta andando incontro la popolazione: si parla di circa 200mila abitazioni rimaste al buio e oltre 44mila sfollati. Ancora, sono stati registrati gravi danni ad acquedotti, autostrade e ponti. Registrate anche un centinaio di segnalazioni di persone rimaste intrappolate sotto le macerie, tra cui gli studenti del campus universitario dell’Università Tokai, nella prefettura di Kumamoto.

Immagine 1 di 5
  • Terremoto Giappone, magnitudo 7.3: almeno 29 morti 05
Immagine 1 di 5