Blitz quotidiano
powered by aruba

Terremoto in Giappone: scossa di magnitudo 6.2 sulle coste orientali

NEW YORK – Una scossa di terremoto di magnitudo 6.2 della scala Richter è stata registrata dall’istituto di geofisica statunitense sulle coste orientali del Giappone la sera di venerdì 11 novembre, ora italiana.

La scossa è stata individuata a 12 chilometri da Onagawa, vicino a Sendai, alle 6:42 ora locale (le 22:42 ora italiana), con epicentro a 44,8 chilometri di profondità nelle acque dell’Oceano Pacifico, di fronte alla prefettura di Miyagi. Non è stato diramato alcun allerta tsunami né ci sono notizie di danni o feriti. Il sisma è stato avvertito distintamente sino a Fukushima.

L’attività sismica in Giappone ha una lunga storia: il Paese orientale è infatti un’area ad alto rischio sismico a causa della sua posizione geografica situata in prossimità dei confini delle maggiori placche tettoniche. Dal primo terremoto documentato nel 599 dopo Cristo fino all’ultimo, il terremoto del Tohoku del 2011, sono moltissimi i terremoti che hanno colpito il Paese. Per questo motivo, a differenza di altri Paesi a rischio sismico come l’Italia, il Giappone ha una approfondita cultura di prevenzione, tanto che scosse che in Italia sarebbero devastanti lì spesso fanno solo qualche piccolo danno.