Cronaca Mondo

Terremoto: scossa magnitudo 6.5 in Cina. Poco prima altra scossa ha fatto 12 morti

Terremoto: scossa magnitudo 6.5 in Cina

Terremoto: scossa magnitudo 6.5 in Cina

ROMA – Una forte scossa di terremoto di magnitudo 6.5 è stata registrata nella notte tra martedì e mercoledì alle 5:27 ora locale (l’1:27 in Italia) nell’estremo nordovest della Cina, al confine col Kazakistan.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e dell’agenzia geologica statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 20 km di profondità; l’epicentro è stato localizzato nella regione dello Xinjiang, circa 60 km a ovest-sudovest del villaggio di Todok e 225 a est della kazaka Zharkent.

La scossa è stata seguita 12 minuti dopo da una forte replica di magnitudo 5.2. Ieri un altro violento terremoto ha colpito la Cina: una scossa di magnitudo 6.3 nel centro del Paese, tra le regioni del Gansu e del Sichuan, che ha causato 12 morti e 175 feriti. In base al resoconto dei media locali, al sisma di magnitudo 7 (6.5 seconod l’Usgs, 6.3 secondo l’Ingv) registrato alle 21:19 (le 15:19 in Italia), sono seguite oltre un centinaio di scosse di assestamento sotto magnitudo 4, ma che hanno creato difficoltà alle operazioni di soccorso. L’area più colpita è la contea di Jiuzhaigou, famosa per il parco nazionale con cascate e formazioni carsiche visitato ieri da oltre 34.000 turisti.

Il presidente Xi Jinping ha sollecitato ogni sforzo utile per rendere più efficaci i soccorsi alle popolazioni colpite. Il premier Li Keqiang ha spinto le autorità locali ad accelerare le operazioni di “organizzazione e monitoraggio”, ha riportato l’agenzia Nuova Cina.

To Top