Cronaca Mondo

Thailandia, divieto di fumo in spiaggia. Multa 2.000 euro e fino a un anno di galera

thailandia-divieto-fumo-spiaggia

Thailandia, divieto di fumo in spiaggia. Multa 2.000 euro e fino a un anno di galera

ROMA – Thailandia, divieto di fumo. Thailandia, avete presente? Sì che avete presente. In Thailandia ci vanno italiani a mucchi, a frotte, a stormi. Migliaia, decine di migliaia, centinaia di migliaia di turisti italiani sono andanti, vanno e andranno in Thailandia. Soprattutto, quasi tutti, per il mare e le spiagge. Bellissimi entrambi. Qualcuno purtroppo in Thailandia ci va anche per altro, ci va per far cose là che fanno schifo e per cui qui andrebbe in galera. Ma non di questi qui ci occupiamo, qui segnaliamo ai turisti, alla gente normale, alla brava gente che in Thailandia qualcosa va a cambiare. E quindi attenti.

Attenti che dal primo di novembre arriva a Phuket, Ko Samni. Krabi, Samila, Pattaya…arriva sulle spiagge il divieto di fumo, di sigaretta, soprattutto di mozzicone. Mozziconi, i thailandesi non ne possono più. Su una sola spiaggia ne hanno raccolti, dicono, centomila in un mese. Quindi basta. Non tanto basta fumare che in Thailandia non è certo come in Usa. Ai thailandesi la salute di chi fuma interessa relativamente. Quindi, fumate quanto vi pare, se vi pare. Ma lì interessa il danno materiale che i mozziconi arrecano all’ambiente, cioè alle spiagge. Cioè ai soldi. Perché per i thailandesi le spiagge son soldi.

Quindi, fumate quanto vi pare, se vi pare. Ma non in spiaggia e dintorni. E per togliervi il vizio non tanto della sigaretta quanto del mozzicone gettato tra la sabbia le autorità thailandesi hanno preparato un bel pacchetto. Per chi fuma in spiaggia si va da una bella multa che viaggia poco sotto i duemila euro al cambio attuale fino alla galera. Già, galera vera. Dicono fino a un anno e magari lo fanno per spaventare. Un anno no, ma qualche giorno di galera vera thailandese è facile che laggiù ve lo faranno fare davvero se andate a danneggiare la spiaggia-portafoglio. In campana italiani, lì non è come qui dove è sempre “severamente vietato” quello che poi chi lo fa non succede niente. Lì un mozzicone te lo fanno pagare, eccome. Turista avvisato…

To Top