Cronaca Mondo

Thomas Starzl, morto il chirurgo che ha rivoluzionato la tecnica dei trapianti

Thomas Starzl, morto il chirurgo che ha rivoluzionato la tecnica dei trapianti

Thomas Starzl, morto il chirurgo che ha rivoluzionato la tecnica dei trapianti

ROMA – Ha rivoluzionato la tecnica dei trapianti nel 1963, eseguendo il primo trapianto di fegato e sperimentando i trapianti di babuino nell’uomo. Thomas Starzl, chirurgo americano, è morto a 91 anni. Il ruolo del chirurgo è stato importantissimo e la notizia, circolata dapprima su Twitter, è rimbalazata dagli Stati Uniti all’Italia, dove tanti suoi allievi e pazienti lo hanno ricordato.

Starzl  ha eseguito il suo primo trapianto di fegato nel 1963 nell’università di Pittsburgh, aprendo un mondo completamente nuovo in medicina. Tra la fine degli anni Ottanta e gli anni Novanta ha poi dato il via alla sperimentazione dei trapianti tra specie diverse, usando organi di babuino da trapiantare nell’uomo.  Umberto Cirillo, presidente della Società Italiana Trapianti d’Organo e uno degli allievi di Thomas Starzl, lo ha ricordato così:

“Con la morte di Starzl il mondo della medicina perde non solo uno straordinario chirurgo-scienziato e un grande maestro, ma l’icona stessa del pionierismo nei trapianti”.

Ricordano il chirurgo americano anche altri suoi allievi italiani, oggi direttori di centri per i trapianti, come Antonio Pinna, dell’Università di Bologna, e Vincenzo Mazzaferro, dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano.

To Top