Blitz quotidiano
powered by aruba

Tiangong: satellite cinese in caduta lenta verso la Terra

ROMA – Potrebbe cadere in qualsiasi momento, in qualsiasi punto della Terra. È la stazione spaziale cinese Tiangong, spedita in orbita nel 2011, un unico modulo del peso di 8,5 tonnellate, lungo 12 metri, di due metri di diametro. Come riporta Focus, a sostenere l’entità della minaccia è Thomas Dorman, astrofilo americano.

Dorman afferma che i cinesi abbiano perso il controllo della stazione spaziale, che in passato aveva ospitato diversi cosmonauti, e che ora stia ruotando vorticosamente su se stessa, teoria peraltro non smentita dall’Agenzia spaziale cinese.

Questo significa che l’oggetto potrebbe realmente precipitare sulla Terra. Secondo Thomas Kelso, del Center for Space Standards & Innovation, dove svengono seguite le orbite dei corpi intorno alla Terra, prima di perdere il controllo della Tiangong i cinesi hanno spostato la stazione su un’orbita più elevata. La sua caduta sarà perciò più lenta e si stima debba avvenire intorno al 2017.


TAG: