Cronaca Mondo

Trump. Oltre 20 arresti a dimostrazioni pro e contro presidente

Dimostranti contro Trump a New York

Dimostranti contro Trump a New York

USA, NEW YORK – Oltre 20 persone sono state arrestate negli Stati Uniti alle dimostrazioni – tenute in numerose città del Paese – a sostegno del presidente Donald Trump nella giornata della ‘March 4 Trump’ (‘Marcia per Trump’), che in molti casi sono state accompagnate da contro-manifestazioni anti-presidente.

A Berkeley, in California, sette persone sono rimaste ferite durante violenti scontri tra sostenitori e oppositori di Trump che hanno portato all’arresto di 10 persone da parte della polizia in tenuta anti-sommossa. Le autorità hanno sequestrato coltelli, tubi di metallo, bastoni, mazze di legno e mattoni.

Altri quattro dimostranti sono stati arrestati a Olympia, la capitale dello Stato di Washington, durante una marcia a sostegno di Trump: secondo l’emittente KOMO-TV circa 225 persone inneggiavano al presidente mentre un gruppo di circa 150 persone ha organizzato una contro-protesta.

Simili dimostrazioni si sono tenute tra l’altro a Virginia Beach, (Virginia), Austin (Texas), Phoenix (Arizona), varie città della Pennsylvania, Lansing (Michigan), Indianapolis (Indiana), Nashville (Tennessee, dove la polizia ha arrestato due persone), Denver (Colorado), St. Paul (Minnesota, sei arresti), vicino il resort di Trump Mar-a-Lago in Florida, ai piedi della Trump Tower di New York e a Washington DC

To Top