Blitz quotidiano
powered by aruba

Turchia. Ankara, era una donna una dei due kamikaze

Una dei due kamikaze che domenica hanno compiuto l'attacco con un'autobomba nella capitale turca Ankara, uccidendo almeno 37 persone, è l'ex studentessa universitaria turca Seher Cagla Demir, che si sarebbe unita al Pkk curdo nel 2013. E' quanto scrive il quotidiano Sozcu, citando fonti vicine alle indagini.

TURCHIA, ISTANBUL – Una dei due kamikaze che domenica hanno compiuto l’attacco con un’autobomba nella capitale turca Ankara, uccidendo almeno 37 persone, è l’ex studentessa universitaria turca Seher Cagla Demir, che si sarebbe unita al Pkk curdo nel 2013. E’ quanto scrive il quotidiano Sozcu, citando fonti vicine alle indagini.

La donna sarebbe stata identificata attraverso le impronte digitali e alcune parti del suo corpo, rimaste riconoscibili nonostante l’esplosione. Le stesse fonti indicano che l’attacco è stato compiuto con una Bmw bianca del 1995 carica di tritolo.

La donna sarebbe stata una studentessa dell’università di Balikesir, nella Turchia nordoccidentale, già finita sotto processo con altre 4 compagne – tra cui 3 sorelle – con l’accusa di far parte del Pkk, considerato un’organizzazione terroristica. Il processo era stato aggiornato nel dicembre scorso in attesa della sentenza.