Blitz quotidiano
powered by aruba

Turchia: guardie al confine uccidono 8 siriani, 4 erano bambini

ROMA – Uccisi mentre tentavano di scappare dalla guerra. Nuove accuse alla Turchia: le guardie al confine avrebbero ucciso almeno 8 profughi siriani. Tra le vittime anche bambini. Ecco il racconto sul Secolo XIX:

Almeno 8 profughi siriani, tra cui 4 bambini, sarebbero stati uccisi dalle guardie di confine turche mentre tentavano di attraversare la frontiera per entrare in Turchia. A riferirlo è l’Osservatorio per i diritti umani siriano anche se un altro network di attivisti, il comitato per il coordinamento locale, parla di 11 profughi uccisi dalle guardie turche. In base a quanto si apprende, i profughi siriani stavano cercando di attraversare il confine tra Kherbet al-Jouz, nel nordest della Siria, e la provincia turca di Hatay. Al momento, gli ufficiali turchi non hanno rilasciato dichiarazioni. A causa della guerra in Siria, oltre 2,7 milioni di rifugiati sono fuggiti in Turchia, secondo l’Onu. Ankara ha rafforzato la sicurezza lungo i confini nei mesi scorsi per evitare ulteriori ingressi. A causa della guerra in Siria, oltre 2,7 milioni di rifugiati sono fuggiti in Turchia, secondo l’Onu. Ankara ha rafforzato la sicurezza lungo i confini nei mesi scorsi per evitare ulteriori ingressi.