Blitz quotidiano
powered by aruba

Turchia. Incirlik, dal ’55 strategica base Usa dotata di armi nucleari

BELGIO,BRUXELLES – La base americana e turca di Incirlik, nell’angolo sudorientale della costa turca in ambito Nato, l’alleanza che conta 1.311.000 i soldati Usa, 463.000 turchi e 207.000 francesi, prende il nome dal quartiere della città di Adana che la ospita. Da qui partono i raid americani e tedeschi sulla Siria nel quadro delle operazioni della coalizione anti-Isis.

E’ il principale caposaldo logistico dell’aviazione americana (Usaf) nella regione, snodo chiave per decine di operazioni, comprese le guerre in Iraq e la missione in Afghanistan (che attraverso questo hub riceve il 70% del traffico cargo militare). E’ anche un deposito di armi nucleari tattiche.

Incirlik è la ‘casa’ del 39/o gruppo Air Wing Base (il cui mandato è assistere e proteggere interessi Usa e della Nato), e del 728/o squadrone mobilità aerea nonché del 717/o e 425/o squadrone di trasporto dell’aviazione Usa.

Per la Turchia vi sono di stanza il 10/o gruppo ed il 2/o Comando aeronautico. Per le operazioni della coalizione sono presenti anche forze della Raf britannica e 6 Tornado più un aereo cisterna A310 della Luftwaffe tedesca. Incirlik occasionalmente ha ospitato altre forze Nato. I missili Patriot spagnoli e la batteria di Sam-T italiani dislocati in Turchia nell’ambito delle misure di rassicurazione decise dopo lo scoppio della crisi in Siria sono basati rispettivamente nella vicina Adana e nella località di Kahramanmaras.

Gli AWACS dell’Alleanza sono ospitati dall’ aeroporto turco di Konya. Da venerdì scorso non c’è stato alcun volo-radar sulla Turchia. La località di Adana era stata individuata dagli americani già durante la seconda Conferenza del Cairo nel 1943 come punto di assistenza per i bombardieri a medio e lungo raggio.

La costruzione della base è cominciata nel 1951 ed è stata realizzata dal Genio militare americano. Nel dicembre 1954 è stato firmato il protocollo con la Turchia per l’uso congiunto delle aviazioni Usa e della Turchia. Il 21 febbraio 1955 è stata inaugurata con il nome di ‘Adana Air Base’, trasformato in ‘Incirlik Air Base’ nel 1958.

Per la sua collocazione è diventata rapidamente un aeroporto strategico per gli Stati Uniti. Dal 1956 fu la base principale degli aerei spia U2 che sorvolavano l’Unione sovietica e da qui partì il volo del pilota della Cia Francis Gary Powers che fu abbattuto dai caccia sovietici nel 1960 dando vita ad una crisi internazionale.

L’accordo tra Stati Uniti e Turchia per l’uso di Incirlik come aeroporto per i voli della Coalizione anti-isis è stato formalmente firmato il 29 luglio 2015. Gli Stati uniti avevano ipotizzato di usarla anche a questo fine già da ottobre 2014, ma la Turchia negò fino al luglio successivo di aver dato l’autorizzazione. Secondo il sito del 39/o AWB sono circa 1.500 militari americani assegnati alla base, ma complessivamente è di circa 5.000 persone la popolazione complessiva della base.