Blitz quotidiano
powered by aruba

Uomo d’affari vive 3 settimane nella lounge vip dell’aeroporto

SINGAPORE – Utilizzando carte d’imbarco falsificate, un uomo d’affari malese ha trascorso quasi tre settimane da nababbo nelle sale executive dell’aeroporto di Singapore.

Dopo aver perso un volo, Raejali Buntut, 33 anni, ha dormito su comode poltrone, consumato colazioni, pranzi e cene a sua scelta, guardato la tv e utilizzato le docce. Con il pc portatile ha falsificato non meno di 31 carte d’imbarco – nomi e voli inesistenti – ma non è chiaro il motivo per cui ha deciso di rimanere nell’aeroporto di Changi.

Il personale a un certo punto si è insospettito e Buntut ed è stato arrestato con l’accusa di “comportamento manifestamente illegale” e falsificazione. E’ stato sbattuto in cella per due settimane.

Immagine 1 di 2
  • Uomo d'affari vive 3 settimane nella lounge vip dell'aeroporto02Raejali Buntut
Immagine 1 di 2

TAG: